Approvato l’adeguamento delle opere di urbanizzazione in zona Gallaratese

Date : 24 Novembre 2022

Con Determinazione Dirigenziale n°10555 del 23.11.2022 sono stati approvati le variazioni e gli aggiornamenti nell’assetto delle OPERE DI URBANIZZAZIONE del Piano di Recupero relativo all’ambito n. 2 della zona b di recupero 8.11 denominato Gallarate Cefalù per un valore complessivo aggiornato di 10 milioni di euro, come dettagliatamente riportato nella determinazione stessa, i cui punti essenziali sono qui riportati:

  1. conferma della previsione di conversione di tutta la carreggiata sud di viale De Gasperi a verde attrezzato ma con la traslazione verso sud del nuovo percorso ciclabile e il riposizionamento delle fermate del trasporto pubblico lungo lo stesso;
  2. conferma della previsione di nuove rotatorie in corrispondenza degli incroci di viale De Gasperi con la via Rizzo (leggermente traslata verso sud) e la via Grosio (con il centro di entrambe sistemato a verde) ma eliminazione della rotatoria prevista all’incrocio con via Pizzoni, risolto con intersezione a “T” con corsia di accumulo a centro carreggiata del Viale per la svolta a sinistra in via Pizzoni;
  3. eliminazione della previsione del parcheggio sull’area a verde esistente lungo il primo tratto di viale De Gasperi, lato nord, ritenuto non più necessario anche alla luce della sistemazione dell’area verde con attrezzature ludico-sportive, realizzazione di stalli di sosta in linea sul lato sud del Viale risagomato nel tratto compreso tra gli incroci con le vie Grosio e Pizzoni e riconfigurazione del parcheggio nel tratto terminale a sud, in corrispondenza delle vie Venezuela e Ande che, da spazio separato dalla carreggiata e quindi più invasivo, viene ricollocato direttamente in carreggiata con disposizione degli stalli a 45°, consentendo l’ampliamento della fascia a verde;
  4. eliminazione dell’ampliamento del parcheggio esistente tra viale De Gasperi e via Rizzo, con semplice adeguamento e ricomposizione dell’area di ingombro attuale e nuove piantumazioni;
  5. revisione del tracciato della nuova strada di accesso al perimetro del PR propriamente detto, con eliminazione del tratto finale di re-immissione sulla via Rizzo (e relativo allargamento della stessa sul lato est), mantenuto a verde, predisposizione per il doppio senso di marcia, nonché conferma, ma con leggera traslazione verso ovest, del percorso di accesso carrabile alla struttura dell’asilo nido;
  6. sistemazione a verde ambientale di due aree a forma triangolare – attualmente pavimentate – ai bordi sud ed est del grande parcheggio frontistante il Cimitero Maggiore, impropriamente rimaste non coinvolte dal complessivo intervento di riqualificazione del parcheggio medesimo nell’ambito di altro procedimento;
  7. prolungamento delle connessioni ciclabili, già previste in attestamento sul lato sud di via Gallarate e della rotatoria Gallarate-Rizzo, attraverso la realizzazione di un anello completo di percorso ciclabile intorno alla rotatoria stessa e connessioni ulteriori verso ovest e verso nord lungo il bordo delle due aree triangolari di cui al punto precedente; la realizzazione della pista ciclabile con andamento anulare comporta altresì l’eliminazione della corsia carrabile di svolta continua verso destra dalla via Gallarate in via Rizzo, sostituita, oltre che dalla pista ciclabile, anche da un sistema di tre aiuole/parterre verdi, nonché l’individuazione di porzioni minime di nuovi parterre verdi all’innesto della rotatoria con il tratto est di via Gallarate;
  8. completamento del sistema della ciclabilità con la realizzazione di tratto finale del percorso esistente all’interno dei “Giardini in memoria dei Caduti di Nassiriya” fino a via Croce;
  9. inserimento della riqualificazione della fascia a “verde urbano esistente” lungo via De Gasperi al confine con i complessi residenziali del Gallaratese;
  10. inserimento di un passaggio pedonale pubblico verso via Uruguay lungo il margine occidentale del futuro asilo e dell’Istituto Professionale Carlo Porta, con parziale ridisegno e rilocalizzazione delle aree per la sosta veicolare nell’area di pertinenza di quest’ultimo, nonché realizzazione di un’opera compensativa rappresentata da una velostazione da circa 50 posti bici all’interno del complesso scolastico;