Milano: Il Comune approva i criteri di rivalutazione immediata dei prezzi degli appalti pubblici

Date : 3 Giugno 2022

Con assoluta tempestività la Giunta ha approvato Disposizioni urgenti in materia di appalti pubblici di lavori per compensare gli aumenti eccezionali dei prezzi correlati agli effetti economici della grave crisi internazionale in atto.

Infatti la Delibera Giunta 793 del 27.05.2022, in applicazione dell’articolo 26, del decreto-legge n. 50 del 17 maggio 2022, al fine di sopperire alle sofferenze finanziarie e patrimoniali degli operatori economici che risultano esposti a costi non prevedibili né programmabili ed evitare rallentamenti dei lavori per cause di forza maggiore o addirittura richieste di risoluzioni contrattuali per eccessiva onerosità sopravvenuta, nelle more dell’aggiornamento regionale infra annuale dei prezzari, dispone:

per i lavori in corso di esecuzione aggiudicati sulla base di offerte presentate entro il 31 dicembre 2021:

incremento del 20% delle risultanze del prezzario regionale aggiornato al 31 dicembre 2021 (c.d. Prezzario 2022) per tutti gli stati di avanzamento lavori contabilizzati o allibrati, ad esclusione dell’ultimo SAL, con eventuale successivo conguaglio nel caso che le variazioni accertate dei prezzi risultino inferiori al nuovo prezzario aggiornato.

per le nuove procedure di gara la base d’asta è determinata, come segue:

incremento del 10% delle risultanze del prezzario regionale aggiornato al 31 dicembre 2021 (c.d. Prezzario 2022).