Piano di coordinamento Cascina Merlata, Milano

  • Anno 2012 - 2020
  • Luogo Milano, Cascina Merlata
  • Stato In progress
  • Committente EuroMilano
  • Riferimento

Il Piano di Coordinamento si sviluppa attraverso l’elaborazione di specifici documenti grafici e tecnici riferiti a ciascun ambito allo scopo di assicurare la progettazione unitaria estesa ad ogni singola unità di Coordinamento Progettuale (UCP).

ELEMENTI PRINCIPALI DI PROGETTO
Rappresenta lo sviluppo del disegno a scala urbana, proprio del Programma Integrato di Intervento, alla progettazione unitaria delle singole Unità di Coordinamento il cui sviluppo consente il passaggio ai progetti architettonici dei singoli edifici.

L’attuazione degli interventi avviene mediante progettazione unitaria estesa ad ogni singola Unità di Coordinamento Progettuale (UCP) così come individuate nella tav. 11.1 “Unità e fasi di Intervento”, anche attraverso titoli abilitativi plurimi. Le UCP sono connesse alle Unità di coordinamento Funzionale UCF, che attraverso una progettazione unitaria di comparti funzionalmente autonomi, coordinano le opere di urbanizzazione afferenti all’intero Ambito di Intervento

 

 

 

 

 

 

 

 

L’unità di Coordinamento Progettuale 6 (UCP6) comprende le unità residenziali R6-R8-R10 attualmente in fase di sviluppo.

La planimetria dell’intera U.C.P., le altezze le tipologie e le caratteristiche morfologiche dei fabbricati sono rappresentate, in coerenza con il PII approvato, nella tav. 6.01.

Le volumetrie ivi rappresentate descrivono la sagoma indicativa dei fabbricati al netto dei balconi e relativa area di galleggiamento mentre sono prescrittivi gli allineamenti principali, che riprendono e integrano quelli già contenuti negli elaborati di P.I.I..

Le superfici fondiarie e la slp di ciascun lotto sono indicati nella tabella riportata sulla tav. 6.04 e trovano riscontro nei frazionamenti catastali che identificano le singole proprietà.

L’unità di Coordinamento Progettuale 3 (UCP3) costituisce uptown Milano quartiere residenziale evoluto che ospita esclusivi servizi per i residenti  con appartamenti dotati di Building Automation (sistema domotico basato su Android) e Smart Thermostat, con notevole riduzione dei consumi energetici negli edifici.

L’unità di Coordinamento Progettuale 5 (UCP5) comprende le unità residenziali R5-R7-R9-R11 per lo più già realizzate dai seguenti operatori:

Città Contemporanea

Primavera 83 Soc. Coop.

Redo sgr

In particolare, nella progettazione delle UCP 4-5, la cui ideazione e realizzazione ha rappresentato la prima fase dell’intervento a partire dal 2013, vengono ripresi ed approfonditi i temi relativi al VialeBoulevard, elemento che con il parco caratterizza il disegno urbano del Programma Integrato, alla Piazza Centrale,  alla via Daimler, con gli elementi di Landmark che la definiscono, al rapporto con il parco e con l’edificio della Cascina Merlata.

Il comparto urbano del Villaggio Expo si relaziona con il suolo urbano attraverso la tipologia a pianta centrale, generando fluidità e permeabilità dei piani terra in stretta relazione con il verde ad uso pubblico del comparto e con il parco; lo skyline organizzato secondo un incremento delle altezze verso nord, rappresenta il Landmark necessario alla conclusione del disegno del Viale.

L’impostazione a scacchiera identifica il Villaggio come elemento dotato di una sua autonomia, ma al contempo permeabile. La tipologia a torre permette una migliore connessione pedonale e ciclabile fra le funzioni commerciali, terziarie, residenziali, gli spazi pubblici e lo stesso sito Expo ed un rapporto fra spazio aperto e chiuso più adeguato alla realizzazione di  percorsi e piazze ad uso pubblico.

AGGIORNAMENTO luglio 2021: vedi sito del Comune di Milano

  • Anno 2012 - 2020
  • Luogo Milano, Cascina Merlata
  • Stato In progress
  • Committente EuroMilano
  • Riferimento